Comunicati Stampa

Per informazioni e contatti con l'ufficio stampa di Michele Emiliano: ufficiostampa@micheleemiliano.it - Sandra Marzano - +393498354200



Nella seconda giornata a Torino, Michele Emiliano, candidato segretario nazionale Pd, ha inaugurato il Comitato “Torino per Emiliano” in via Carena 2.

“Noi stiamo tentando di dare un’alternativa a tutti quelli che hanno vissuto male questi tre anni dentro il Pd e che rischiano di strappare la tessera e andare via – ha dichiarato Emiliano ai giornalisti – Siamo un’alternativa anche per coloro che sono rimasti fino ad oggi legati per senso di partito, per disciplina e anche perché credevano in quella ipotesi politica che ormai tutti chiamano “renzismo” e che in realtà, dopo questi mille giorni di governo, ha perso il suo contenuto; cioè, ormai nessuno sa più in che cosa consiste il “renzismo”, visto che quasi tutte le ipotesi avanzate in questi mille giorni sono state smontate o dalla corte costituzionale o dal popolo italiano. Noi vorremo ricominciare con pazienza dalla ricostruzione del partito come soggetto della partecipazione popolare che ci consenta di rimettere mano alla questione ambientale, del lavoro, della giustizia e dell’uguaglianza, secondo quella che è la nostra tradizione politica.

Continua a leggere

“Vi ricordate i “Patti per il Sud” firmati dal Governo e dalle varie Regioni per le città? Beh, non c’è neanche un euro disponibile”: a dirlo ai giornalisti è il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, alla conclusione di un vertice, a Palazzo Chigi, fra governatori e il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

“Di quelle somme dovremmo fare immediato utilizzo perché – prosegue Emiliano – se non cantierizziamo le opere entro il 2019, perderemo tutti i fondi. Il meccanismo prevede la posposizione di 35 miliardi di euro su 46 a dopo il 2020, quindi matematicamente noi non riusciremmo a cantierizzare le opere e il governo tornerà in possesso di quel danaro che nel frattempo non possiamo spendere per l’unica manovra macroeconomica possibile e cioè gli investimenti per tirare su il ciclo economico. Lo abbiamo precisato e il Presidente del Consiglio mi ha detto che per verificare se questa cosa effettivamente è vera dobbiamo rinviare alla “cabina di regia”. Nella realtà è la legge di bilancio che ha previsto questa posposizione e dunque quello che avevamo detto in passato, e cioè che i “patti per il Sud” erano solo purtroppo una apparenza, è rimasto confermato dalla riunione di oggi e questo ovviamente mi preoccupa moltissimo”.

Continua a leggere

“Trovare una sala gremita come questa è davvero una grande emozione. Sento addosso una grande responsabilità. E comincio a capire perché hanno voluto fare un congresso col rito abbreviato”: così Michele Emiliano, candidato alla segreteria nazionale del Pd, ha commentato la calda accoglienza che gli hanno riservato i sostenitori molisani, nel corso di un incontro pubblico, insieme con il sindaco Antonio Battista e il Senatore Roberto Ruta.

Continua a leggere

Questa mattina, Michele Emiliano, candidato alla segreteria nazionale Pd,  ha incontrato in piazza del Pantheon, a Roma, idocenti dell’associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori che manifestavano per vedere riconosciuti i loro diritti.

In particolare, i docenti hanno chiesto a Emiliano di sostenere la causa della terza fascia che “è sempre stata dimenticata da tutti, da chi governava prima e da chi ci governa adesso”.

Continua a leggere

Grande partecipazione per la prima delle due giornate di Michele Emiliano, candidato segretario nazionale Pd, a Torino.
Nel pomeriggio di oggi, Emiliano ha visitato il mercato di piazza Foroni (detta anche piazzetta Cerignola), in Barriera di Milano, periferia Nord della città. Poi è stata la volta di Falchera, con passeggiata in piazza Astengo, accompagnato da tutto il gruppo che su Torino segue la sua mozione, guidato da Alessandro Nigro.

Continua a leggere

Michele Emiliano, candidato alla segreteria Pd, questa mattina ha tenuto una conferenza stampa per presentare la mozione congressuale “L’Italia è il nostro partito”, presso il municipio di Nichelino, in provincia di Torino, dove è nato un comitato di suoi sostenitori guidato dall’ex sindaco Giuseppe Catizone, nonché coordinatore regionale della mozione Emiliano.

Continua a leggere

Michele Emiliano, candidato alla segreteria nazionale del PD, ha espresso attraverso la sua pagina di Facebook, solidarietà a Don Luigi Ciotti dopo le frasi offensive comparse, a Locri, sui muri dell’arcivescovado a poche ore dall’intervento del presidente Sergio Mattarella in occasione delle celebrazioni per la Giornata della memoria:

“Mi è capitato spesso di essere chiamato “sbirro” nella mia vita di magistrato e so bene che si tratta della peggiore offesa che un mafioso può fare al suo avversario. E don Luigi Ciotti è uno dei pochissimi veri avversari “politici” delle mafie italiane avendo organizzato la più vasta rete di antimafia sociale del mondo, coinvolgendo migliaia di associazioni e di comuni italiani, continuando a ricordare adeguatamente non solo i nomi e le storie delle vittime, ma anche i nomi e le malefatte dei mafiosi e dei loro fiancheggiatori. Libera e don Ciotti negli ultimi 25 anni hanno suggerito e stimolato continue e puntuali modifiche legislative che hanno reso sempre più efficace il contrasto di questi fenomeni.

Continua a leggere

X